Vinicola Santandrea

  • slide_4-2000x925

NEWS

riflessi_gold

Premi e Riconoscimenti

La nostra medaglia d’oro e gli 85 punti di qualità

Limpidezza a 5 stelle, sfumatura di colore da quasi 5 stelle, odore, gusto e un’impressione generale 4 stelle per il nostro Riflessi Spumante Rosato.

I 145 giurati di Neustadt per 3 giorni hanno degustato 4034 campioni provenienti da 37 Paesi e tra le 133 Medaglie d’Oro assegnate ai vini italiani, una è stata portata a casa proprio dal nostro Spumante.

Uve Aleatico spumantizzate con metodo Charmat per note sofisticate di viola e lampone che ad ogni assaggio lasciano in bocca effervescenza mai invasiva e un gusto che si sposa bene con piatti a base di pesce sia come aperitivi sia come portate.

Un altro importante risultato è stato raggiunto da un altro Spumante della nostra azienda: il Riflessi Bianco Spumante Extra Dry che con i suoi 85 punti è stato riconosciuto di qualità “Raccomandato”.

Uve Trebbiano e Malvasia raccolte in anticipo compongono le note di frutta tropicale e fiori bianchi di questo spumante accompagnamento ideale per aperitivi dal sapore intenso o per piatti di pesce come fritti misti e antipasti di mare.

Ancora una volta grazie da tutti noi!

 

Mundus vini

Premi e Riconoscimenti

Il Capitolium è da medaglia d’oro

Dalla Germania un altro riconoscimento per la nostra Cantina. Questa volta è stato incoronato con la medaglia d’oro: il Capitolium 2012. Il nostro “oro liquido”, un passito che coniuga la tradizione siciliana con quella terracinese ha conquistato i 150 giurati provenienti da 26 Paesi diversi che a febbraio a Neustadt hanno scelto i migliori vini dal mondo.

Il profumo di miele, l’appassitura di oltre due mesi, i sei mesi di affinamento contribuiscono a creare un’aroma unico per questo passito già vincitore nel 2014 della “Medaglia della Douja d’Or” e del “Vinalies d’Or”.

E’ sempre emozionante ottenere riconoscimenti così importanti, siamo orgogliosi e felici anche per tutti voi che ci seguite, e amate i nostri vini. Ancora una volta grazie!

 

news_bibenda_oppidum_2015

Premi e Riconoscimenti

Oppidum: da 5 grappoli

Siamo onorati e felici di comunicarvi che il nostro moscato di Terracina 2013, ha raggiunto un traguardo importante: ha conquistato i 5 grappoli, ovvero il massimo riconoscimento, di Bibenda 2015. La Giuria della Fondazione Italiana Sommelier ha giudicato il vino della nostra Cantina uno dei vini eccellenti d’Italia.

Il gusto intenso, i profumi fruttati, l’aroma delle uve tutte raccolte manualmente, hanno colpito i giudici come da anni continuano a stregare chi ama questo moscato per il sapore unico che conserva e che regala ad ogni assaggio.

Per tutti gli appassionati la Guida Bibenda 2015 sarà presentata ufficialmente Sabato 15 Novembre a Roma per poi essere a disposizione di tutti coloro che adorano il buon bere e il buon cibo italiano.

 

2010-05-29_002-bis

Premi e Riconoscimenti

Asti: 4 volte grazie

Nella sede di Palazzo Borello ad Asti sono stati resi noti i nomi dei vincitori del premio Douja d’Or, realizzato dall’Azienda speciale della Camera di Commercio di Asti in collaborazione con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino e sotto l’egida del Ministero per le Politiche Agricole e Forestali.

Tra i 967 vini inviati da 370 aziende italiane, la nostra Cantina si è distinta con 4 vini che si sono guadagnati la Medaglia della Douja d’Or, superando il punteggio richiesto di 85/100. La Cantina Sant’Andrea unica in provincia di Latina, ha avuto ben 4 riconoscimenti per:

Circeo DOC Rosato 2013 “Riflessi
Circeo DOC Rosso 2011 “Incontro al Circeo
Moscato di Terracina Passito 2011 “Capitolium
Moscato di Terracina Secco 2013 “Oppidum

Nel Lazio solo altri 2 vini sono stati premiati in questo che rimane uno degli appuntamenti di maggior prestigio a livello nazionale.

pramaggiore.001-001

Premi e Riconoscimenti

Nuovi successi per la nostra Cantina

Il 53° Concorso Nazionale dei Vini DOCG – DOC – IGT organizzato dalla Mostra Nazionale dei Vini di Pramaggiore è stato un successo per la nostra Cantina.

Vi presentiamo i vini che si sono guadagnati il Diploma di Medaglia d’Oro superando il punteggio di 80/100:

Circeo DOC Rosato “Riflessi Rosato” 2013
Circeo DOC Bianco “Dune” 2011
Circeo DOC Rosso “Riflessi” 2013
Moscato di Terracina DOC Secco “Oppidum” 2013

Grazie a questi 4 vini, la nostra Cantina è stata anche l’unica nel Lazio ad essere stata premiata con l’Oscar d’Argento 2014 per aver conseguito il maggior numero di distinzioni riferite ai vini DOC e DOCG.

Oro Sogno 2009 copia

Premi e Riconoscimenti

2 Vinalies d’Or per Sogno e Capitolium

Il Concorso a cura dell’Union des OEnologues de France, il più prestigioso evento vinicolo organizzato dagli enologi francesi, ha incoronato 2 nostri vini con la medaglia d’oro.

Tra gli 8 ori assegnati ai vini italiani la nostra Cantina ha, infatti, avuto il massimo riconoscimento per Sogno e Capitolium.

Nel ventennale della manifestazione siamo stati particolarmente lieti di aver convinto la giuria internazionale composta da 145 membri con la nostra proposta di vino rosso e il nostro moscato.

Vinalies d’Or: IGT Lazio Sogno Rosso 2009

Vinalies d’Or: Moscato di Terracina Doc Capitolium Bianco 2011

 

vinitaly2014_2.001-001

Premi e Riconoscimenti

3 Gran Menzioni al Vinitaly 2014

Ancora 3 conferme importanti per 3 dei nostri vini di punta al Concorso Enologico Internazionale di Verona.

La 48° edizione del Salone internazionale del Vino e dei Distillati, punto di riferimento annuale del settore vinicolo mondiale, ha assegnato 3 Gran Menzioni a 2 rossi e a 1 bianco della nostra Cantina.

I vini premiati:

Diploma di Gran Menzione:
Circeo Doc Rosso “Incontro al Circeo” 2011

Diploma di Gran Menzione:
Moscato di Terracina Doc Secco “Oppidum” 2013

Diploma di Gran Menzione:
Lazio IGT Rosso “Sogno” 2010

Verona ci ha regalato ancora grandi emozioni, è l’appuntamento che aspettiamo ogni anno per promuovere l’eccellenza dei vini del nostro territorio e per far gustare tutta la passione per il nostro lavoro che c’è dentro ogni nostra bottiglia.

Risultati 2013

Premi e Riconoscimenti

5 diplomi di merito per 5 nostri vini da pesce

Venerdì 17 maggio si è conclusa ad Ancona la II edizione della “Selezione Internazionale Vini da Pesce” indetta dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini realizzata con la collaborazione dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani.

Tutti i vini che hanno conseguito almeno 80 centesimi corrispondenti all’aggettivazione “ottimo” in base al metodo di valutazione “Union Internationale des Oenologues” sono stati premiati con il diploma di merito.

La nostra Cantina, unica nella provincia di Latina, ha ottenuto ben 5 diplomi di merito per ben 3  vini:

CIRCEO DOC BIANCO “RIFLESSI” 2012
Categoria vini bianchi secchi tranquilli a denominazione di origine

CIRCEO DOC BIANCO “DUNE” 2011
Categoria vini bianchi secchi tranquilli a denominazione di origine elaborati in barrique o comunque affinati in legno

CIRCEO DOC ROSATO “RIFLESSI” 2012
Categoria vini rosati secchi tranquilli a denominazione di origine

e 2 Spumanti:

LAZIO IGT BIANCO SPUMANTE EXTRA DRY “RIFLESSI” ND
Categoria vini spumanti bianchi metodo Charmat a denominazione di origine a indicazione geografica e vini spumanti di qualità con residuo zuccherino non superiore a 35 G/L

LAZIO IGT ROSATO SPUMANTE EXTRA DRY “RIFLESSI” ND
Categoria vini spumanti rosati metodo Charmat a denominazione di origine a indicazione geografica e vini spumanti di qualità con residuo zuccherino non superiore a 35 G/L

Cinque conferme importanti che ci spingono a migliorare ancora i nostri vini.

maggio'13_web (trascinato)

Rassegna stampa

Sant’Andrea: storia di una Cantina

Nel mensile “Ego Latina“, l’intervista ad Andrea Pandolfo, tra ricordi, pensieri e sogni per il futuro.

“A breve presenteremo un cru di Moscato di Terracina che vuole rappresentare forse un punto di arrivo per questo vitigno con cui lavoriamo ormai da 30 anni. Ma altre uve tipiche della zona come il Cesanese, l’Aleatico, l’Abbuoto sono sempre nei nostri cuori e nelle nostre vigne. Si stanno facendo varie sperimentazioni e prove, ma il vino è lento, fare 4/5 prove, pochissime, significa attendere 4/5 anni“.

“Ho avuto il dono di poter girare, di poter vedere altri lavori, altri paesi, altre idee, altri pensieri, altri “mondi” e dopo tutto questo ho scelto di tornare da dove ero partito. Amo la campagna, la terra, le mani sporche, l’odore dei campi e delle stagioni, non posso farci nulla, forse è genetica, era così mio nonno, è così mio padre“.

Per visionare l’articolo intero clicca qui.

articolo sant'andrea moscato (trascinato)

Rassegna stampa

Il moscato nella storia Sant’Andrea

Sulla rivista TLIVE l’articolo dedicato al moscato nella tradizione e nella sperimentazione Sant’Andrea.

“La famiglia Pandolfo è come un grappolo da sempre aggrappato a un tralcio di moscato”.

“Un legame profondo, misterioso, con questo frutto a volte avaro ma dolcissimo e profumatissimo, proprio come le terre che lo ospitano”.

“La nostra idea, una volta stanziati a Terracina è stata quella di valorizzare i vitigni autoctoni e in particolare il Moscato, per evitare la sua estinzione”.

Per continuare a leggere tutto l’articolo clicca qui.